Ultimi aggiornamenti:
Home / Calcio e Marketing / Finale Champions League, numeri da record
Iscriviti alla Newsletter

Finale Champions League, numeri da record

finale champions leagueCom’è noto si è svolta, sabato sera allo stadio Meazza di San Siro, la finale di Champions League tra Real Madrid ed Atletico. Indiscutibilmente la partita più importante, e più seguita, per gli amanti del calcio mondiale, e non solo. Ma c’è di più, ed ecco la novità: la partita è stata seguita da oltre 10 milioni di persone (nel momento di massimo picco cioè durante il rigore decisivo battuto da Ronaldo).

Che sarebbe stato un evento dai grandi numeri lo si poteva immaginare: basti pensare agli oltre 200 paesi collegati in diretta, le oltre 40 telecamere (gli standard UEFA ne impongono massimo 35) e, per la prima volta, la diretta italiana in 4K (tecnologia ancora poco diffusa che offre una qualità 4 volte superiore dell’HD) oltre alla sontuosa cerimonia di apertura con Alicia Keys e Andrea Bocelli.

Anche i numeri dei protagonisti facevano presupporre che lo spettacolo non sarebbe mancato. Il Real Madrid, detentore di 10 titoli con 45 competizioni giocate, avrebbe combattuto per la undecima mentre i colchoneros, guidati da Simeone, avrebbero voluto portare finalmente a casa la prima coppa dalle grandi orecchie dopo quella persa, per un soffio, due anni fa proprio per mano del Real di Ancellotti. La Spagna avrebbe conquistato, a prescindere dal vincitore, la sua 16° vittoria, restando saldamente in testa a questa speciale classifica che vede l’Italia con “sole” 12 coppe vinte nella storia (grazie alle 7 del Milan, alle 3 dell’Inter e alle due della Juventus).

Difficile, però, prevedere una tale rilevanza mediatica. Lo share medio, durante i 90 minuti, ha sfiorato il 39% fino a superare il 50% durante i calci di rigore. Non sarà stato l’evento sportivo più seguito della storia, potremmo citare i circa 114 milioni di telespettatori, in media, che hanno seguito la finale del Super Bowl 2015, ma se utilizzassimo un termine di paragone più appropriato, la finale Champions dello scorso anno svoltasi a Berlino che ha registrato un picco di share pari al 46,7 %, riusciamo a comprendere come la finale svoltasi sabato sera a Milano sia stata un evento che andrebbe, per organizzazione e riscontro mediatico, replicato presto.

Luca Guerrasio

About Luca Guerrasio

Strategy e Marketing Consultant per aziende ed agenzie nazionali ed internazionali. Docente e formatore per diverse realtà, pubbliche e private. Giornalista e Maestro di scherma.

Scelto per te:

Amazon amplia il suo mercato e compra i diritti della Nfl

E’ proprio il caso di dirlo: Amazon pigliatutto. Infatti, come anticipato dal Wall Street Journal, ...